Non si impara che quello che ci emoziona: l’insegnamento della matematica secondo Maria Montessori

400_5e305ef65b0a5«L’apprendimento è soggetto a una condizione essenziale: che l’alunno concordi nel ricevere la conoscenza e che sia nelle condizioni di porvi attenzione o, in altre parole, che gli interessi. La sua attività psichica è la condizione sine qua non per avere successo.
Qualunque cosa annoi, scoraggi o distragga, costituisce un ostacolo che nessuna formazione razionale all’insegnamento potrà superare. Dobbiamo allora studiare le condizioni necessarie al dispiegamento delle spontanee attività individuali e sviluppare l’arte che consente alla gioia e all’entusiasmo di diffondersi.»
Maria Montessori

Continua a leggere “Non si impara che quello che ci emoziona: l’insegnamento della matematica secondo Maria Montessori”

Questo (non) è un buon libro sulla matematica

“Questa (non) è matematica” tenta un approccio didattico alla disciplina poco nozionistico e molto operativo, puntando a risultare stimolante e coinvolgente, ma mancando in buona misura il suo obiettivo.

51z2bga5wfgl-_sx385_bo1204203200_Questa (non) è matematica” tenta un approccio didattico alla disciplina poco nozionistico e molto operativo, puntando a risultare stimolante e coinvolgente, ma mancando in buona misura il suo obiettivo.

Nelle pagine/tavole del libro si susseguono molte consegne di lavoro che si rivolgono – per contenuto e forma – a un pubblico “sfocato”: consegne troppo complesse per l’età dei fruitori cui si presume il libro si rivolga, bambini della scuola primaria, e troppo “infantili” per ragazzi più grandi o adulti.

Continua a leggere “Questo (non) è un buon libro sulla matematica”